Benvenuto!
Qui potrai trovare aggiornamenti sulle attività del Comitato Genitori e notizie dal Pianeta Scuola di Trezzo sull'Adda

Home > Istituto Comprensivo > Calendario 2012-2013 > Scuola Secondaria 1° grado

Scuola Secondaria 1° grado

 

INIZIO:

10 Settembre 2012 dalle ore 9.00 alle ore 13.45 solo per le classi 1^; dalle ore 10.00 alle ore 13.45 per le classi 2^-3^

 

PROGETTO ACCOGLIENZA:

  • 11-14 settembre 2012 dalle ore 8:00 alle ore 13:45 per tutte le classi.
  • a partire dal giorno 17 settembre 2012 orario regolare per tutti:
  1. classi a tempo normale dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 13.45

  2. classi a tempo prolungato dal lunedì al giovedì dalle 8.00 alle 15.35 e il venerdì dalle 8.00 alle 13.45

 

FESTIVITA’

  • SANTO PATRONO: 8 ottobre 2012
  • PONTE FESTA DI TUTTI I SANTI: 1-2 novembre 2012
  • VACANZE NATALIZIE: dal 24 dicembre ‘12 al 6 gennaio ‘13
  • CARNEVALE: 11 e 12 febbraio 2013
  • VACANZE PASQUALI: dal 28 marzo al 2 aprile 2013
  • PONTE ANNIVERSARIO DELLA LIBERAZIONE: 25-26 aprile 2013
  • PRIMO MAGGIO: 1 maggio 2013
  • FINE DELLA SCUOLA: 7 giugno 2013 dalle ore 8.00 alle ore 13.45

La scuola secondaria avrà attività didattica per :

  • FESTA DI NATALE: SABATO 15 DICEMBRE 2012
  • FESTA SPORTIVA: SABATO 11 MAGGIO 2013 (o in caso di pioggia SABATO 18 MAGGIO 2013)
Share
Insieme per educare
Informarsi e partecipare alla vita scolastica vuol dire contribuire consapevolmente alla formazione dei propri figli
Ricevi la newsletter del Comitato

Riceverai una mail con un link di conferma (in caso contrario verifica nella cartella SPAM)
Sendit Wordpress newsletter
Seguici su Facebook e promuovi il Comitato
Citazione

L’educazione, ha spiegato il Presidente Shirley M. Tilghman, non consiste tanto nell’acquisire specifiche conoscenze in questo o in quel campo del sapere, ma nell’imparare gli strumenti intellettuali necessari per distinguere la realtà dall’immaginazione, saper porre domande difficili, saper osservare e interpretare, elaborare ragionamenti coerenti, imparare ad ascoltare le idee degli altri senza rinunciare alle proprie.
 — M. Viroli